Firmano per il Tram de Opcina: arriva il conto da pagare

tramBrutta sorpresa per i quasi diecimila triestini che hanno firmato la petizione online de Il Piccolo per la riattivazione della linea tramviaria da Piazza Oberdan a Opicina. Sono in partenza dagli uffici di Esatto di Piazza Sansovino i bollettini di pagamento per i lavori di recupero svolti dal Comune, e per ciasuno dei sottoscrittori l’importo è di circa centoventi euro, per l’esattezza 118,42. A tale somma sono giunti gli uffici comunali dividendo il costo complessivo dell’opera (un milione e centocinquantamila euro circa) per il numero dei sottoscrittori: 9711. Gli uffici comunali di stato civile e anagrafe li hanno individuati uno ad uno leggendo l’elenco sul giornale cittadino e, pur non escludendo casi di omonimia che si ritengono trascurabili, ne hanno inviato i nominativi ad Esatto che ha dato avvio alla procedura di recupero del credito.

I primi a ricevere il bollettino manifestano stupore: “non potevo immaginare che firmando la petizione online del Piccolo avrei dovuto sborsare una somma simile”, dice sconcertata A.G., residente a Scorcola, “chiederò spiegazioni direttamente al Sindaco!” Non si esclude l’intervento degli avvocati e già in molti si sono fatti avanti per contestare la procedura. Imbarazzo anche nella redazione de Il Piccolo, che declina ogni responsabilità. Un vicedirettore che ci chiede di rimanere anonimo ammette a denti stretti: “qui facciamo tutto a cazzo, se qualcuno ci prende sul serio peggio per lui”.
10 luglio 2014
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...